Recensione Hollow Knight: un capolavoro?

Il titolo dedicato a Gollum rimandato al 2022

La nuova perla di The Lord of The Rings uscirà nel 2022 Oggi la NACON e la Daedalic Entertainment hanno deciso di annunciare la sottoscrizione di un accordo di co-pubblicazione e distribuzione per il gioco The Lord of The Rings: Gollum, il...

The Elder Scrolls Online: arriva il trailer di Cancelli dell’Oblivion

I Cancelli dell'Oblivion prossimamente sui nostri schermi, abbiamo una data e il trailer Bethesda ha voluto annunciare direttamente con un trailer la data di uscita della prossima espansione di The Elder Scrolls Online, ossia Cancelli dell'Oblivion. Il trailer è stato presentato nel...

Hideo Kojima dice la sua sull’industria videoludica

Sappiamo tutti quanto Hideo Kojima unisca momenti di genialità a momenti di pazzia, conscio della sua profonda esperienza e cultura, non solo nel settore videoludico. Sappiamo che lui spazia da film a libri, a fumetti, a fotografia...in poche parole si...

Cyberpunk 2077, strumenti modding ufficiali disponibili su PC!

CD Projekt RED ha messo a disposizione tutti gli strumenti di modding ufficiali per la versione PC di Cyberpunk 2077: vediamo assieme tutti i dettagli! I modding tools ufficiali di Cyberpunk 2077 sono disponibili per il download su PC: se vi state...

CAPOLAVORO. Quando e perchè un videogioco è definibile un capolavoro? E’ necessario sia in 3D? E’ necessario offra infinite ore di divertimento? E’ necessario sia accessibile e facilmente fruibile da tutti?

Ovviamente, le domande da porsi in merito sono queste ma anche tante altre, ma è a in particolare a queste che Hollow Knight risponde in maniera non banale: no, no ed assolutamente no. Hollow Knight infatti è quel che gioco che chi non ha mai giocato vede e pensa “oh sì, sembra molto carino!” ma allo stesso tempo non penserà mai di accostare, in termini di valore assoluto complessivo e non ovviamente nello specifico campo della grafica, a giochi AAA dall’elevato comparto tecnico come The Last of Us Part II, God of War o Red Dead Redemption 2…ed invece! Invece sì, eccome che in termini di valore assoluto Hollow Knight rivaleggia con i migliori giochi 3D che l’industria ha da offfrire.

Il gioco dal punto di vista grafico non potrà rivaleggiare con i titoli sopracitati, ma per sua fortuna la bellezza grafica non si valuta solo per il numero di poligoni a schermo o per la realisticità dei modelli 3D. Lo stile, la palette di colori dei vari livelli e l’estetica delle ambientazioni e dei vari personaggi di Hollow Knight sprizzano passione da ogni poro e mettono ben in mostra tutto il talento del Team Cherry.
Grafica: 9.5/10

- Advertisement -

La seconda domanda che mi ero posto ad inizio articolo era “è necessario che il gioco offra infinite ore di divertimento?” Nonostante il clamoroso successo di videogiochi “infiniti” come Fortnite, Call of Duty Warzone, League of Legends ed Animal Crossing  solo per citarne alcuni, nonostante gli introiti generati da questi giochi siano praticamente paragonabili al pil di una nazione…la risposta, è chiaramente no. Da profondo sostenitori dei giochi che hanno l’incredibile peculiarità…semplicemente di finire, ad un certo punto, ci tengo sempre a sottolineare che 10-20 ore di divertimento e di meraviglia possono tranquillamente battere la caratteristica, che sembrerebbe essere ormai fondamentale in molti videogiochi, di far entrare il videogiocatore in una sorta di loop dal quale riesce molto difficilmente ad uscire, facendogli “buttare” centinaia se non migliaia di ore fino a quando, e vi assicuro che capita più spesso di quel che pensare, sarà il videogiocatore stesso a forzarsi da solo di smettere di giocare per far sì che il determinato videogioco non polarizzi tutto il tempo libero del videogiocatore in questione, se non addirittura tutta la vita stessa. Hollow Knight è un gioco profondamente ispirato da Dark Souls, con la medesima meccanica delle mappe interconnesse da dalle scorciatoie da raggiungere e sbloccare ed il classico “boss dell’area” da battere. Se uno sa già cosa è necessario fare per giungere al finale e segue pedissequamente punto per punto cosa gli dice di fare l’internet, probabilmente può finire Hollow Knight nel giro di poche ore, anche sole 5 o 10 (al netto del fatto che il record mondiale della miglior speedrun del gioco si attesta al momento a 33 minuti circa…), ma un’esperienza media di un videogiocatore attento che si approccia al gioco senza saperne nulla e con la volontà di godersi il gioco e non necessariamente di batterlo il più velocemente possibile dovrebbe durare sulle 40-50 ore circa, solo per finire il gioco. Molteplici sono poi le sfide, sempre giuste per quanto difficilissime, che il gioco offre a chi vuole raggiungere il fatidico 112% o addirittura il platino. Insomma, la longevità del gioco non sarà infinita ma il contenuto è comunque parecchio.
Longevità: 9/10

  

- Advertisement -

L’ultima domanda a cui rispondere è: un videogioco che si definisce un capolavoro, dev’essere necessariamente facilamente fruibile da tutti? Questo è senza dubbio il punto più difficile e soggettivo da affrontare, ma la mia personale risposta è: no. Si parla spesso di come videogiochi come Dark Souls, Bloodborne, Sekiro e per l’appunto Hollow Knight siano non solo piuttosto difficili da affrontare, ma non hanno neppure la possibilità di selezionare un ipotetico livello di difficoltà. E’ vero che i giocatori meno esperti o pazienti vengono tagliati fuori dall’esperienza, ma se è vero che in generale penso che il gusto, la soddisfazione e la bellezza di queti giochi risieda anche nella loro difficoltà fuori dal comune, nel caso specifico di Hollow Knight poi il bilanciamento di gioco è un qualcosa che francamente ho trovato persino migliore di qualsiasi gioco targato From Software io mi sia mai ritrovato a giocare fin’ora. Se è vero infatti che i giochi “Souls-like” sono tanto belli quanto difficili, non è comunque raro trovare determinati punti di una mappa, determinati boss o determinate meccaniche sono semplicemente ingiuste nei confronti del videogiocatore. Hollow Knight questo riesce a non farlo fondamentalmente M A I. Il livello di difficoltà è sempre bilanciato, i modi di potenziarsi e spaccare anche abbastanza velocemente il gioco (perlomeno fintanto che non si passa alle sfide finali del gioco) ci sono, e se qualcosa non vi riesce subito, vedrete che sarà incredibilmente soddisfacente allenarsi, imparare, apprendere, studiare e scoprirsi infine all’altezza di sfide che all’inizio sembravano muri invalicabili…e cosa fondamentale, il tutto senza mai annoiarsi con azioni troppo ripetitive (il cosidetto farming tipico dei videogiochi jrpg, ad esempio) o troppo frustranti (solo per il pantheon, fondamentalmente quella che è la modalità boss rush, sono necessarie diverse ore di allenamento per uscire vincitori dalle varie sfide proposte).
Gameplay 10/10


In ultimo, non una domanda da porsi in quanto argomento totalmente soggettivo, bisogna parlare del comparto sonoro di Hollow Knight. Per quanto se le soundtrack dei boss o il simpatico linguaggio dei vari personaggi che popolano nidosacro tocchino le vostre corde o meno è ovviamente un qualcosa di estremamente personale, quello che è oggettivo è in primis l’estrema diversificazione e caratterizzazione di ogni singola traccia o suono inserito in Hollow Knight. Anche solo ascoltando una soundtrack di un boss o il modo di parlare di un personaggio, è praticamente sempre facile intuire se il boss in questione sia un boss frenetico o meno, difficile o meno, “oscuro” o meno, o se il personaggio che vi parlando sia ostile, gentile, ansioso, avido, infame, sincero e via dicendo. Uno stile unico ed una cura per i dettagli maniacale, rendono il comparto sonoro di Hollow Knight a mani basse il migliore che io abbia mai esperienzato. Le mie orecchie ed il mio cervello ringrazieranno per sempre.
Sonoro 10/10

- Advertisement -

Che voto dare quindi ad un gioco di cui ho valutato grafica, longevità, gameplay e sonoro rispettivamente 9.5, 9, 10 e 10? La logica vorrebbe un qualcosa attorno al 9.5, ma Hollow Knight con me va oltre la logica, e se a questa valutazione prettamente numerica aggiungiamo anche il fatto oggettivo che Hollow Knight abbia inventato fondamentalmente un nuovo sottogenere videoludico che viene ora chiamato “Soulsvania” (mischiando altre due precedenti sottogeneri, i metroidvania e i soulslike), il voto perfetto per me il gioco lo raggiunge per questo merito, oggettivo, ma anche per un qualcosa di assolutamente soggettivo, un qualcosa per me di imprescindibile per un videogioco che ha l’ambirsi di definirsi capolavoro: ha saputo parlare al mio cuore con un linguaggio che non è quello umano ma è quello, davvero unico, del videogioco: una miscela perfetta di esperienza ludica, sonora e visiva.

PRO:
– comparto sonoro curatissimo
– stile grafico accattivante
– lore ed ambientazioni curatissime
– livello di sfida alto ma mai sbilanciato o ingiusto

CONTRO:
– la gigantesca mappa interconnessa e la difficoltà mai banale rendono il gioco non accessibile a tutti
– grafica 2D non completamente apprezzabile da tutti

Voto complessivo, 10/10



Rispondi

Notizie popolari

Destiny 2 Oltre La Luce: Pronti alla nuova missione stagionale della Stagione della Caccia?

Oggi è il giorno! Oggi in Destiny 2 sarà disponibile la missione stagionale dell'attuale Stagione della Caccia. Da oggi, 17 Novembre, in Destiny 2 sarà disponibile la Missione Stagionale dell'ultima stagione del 2020 di Destiny 2. Questa in inglese si chiama "Wrathborn...

La versione inglese del Manga di Super Mario è finalmente arrivata

Il Manga di Super Mario-kun ottiene finalmente una traduzione in inglese grazie a Viz Media. Super Mario Manga Mania è basato su Super Mario-kun, un lungo Manga iniziato da Yukio Sawada nel 1991. Ha avuto oltre 50 volumi, l'ultimo dei quali è...

Elden Ring, ecco un primo leak!

A quanto pare abbiamo per la prima volta un leak di Elden Ring: due artwork del gioco e parecchi dettagli! Quali? Vediamo tutto assieme. A quanto pare, è finalmente successo quello che in tutti attendono da tempo: novità su Elden Ring! Purtroppo,...

I gruppi Facebook