Giochi retrò, una passione infinita

 



Tra la fine degli anni ’70 e gli inizi degli anni ’80 i personal computer hanno iniziato a far parte della vita di sempre più persone. Era una vera e propria rivoluzione tecnologica che portava anche divertimento nelle case di milioni di persone. Con i programmi di scrittura e i primi software per la produttività comparvero anche i primi videogiochi. Certo era ancor più facile andare in una sala giochi e giocare alle avventure che hanno segnato la storia dell’intrattenimento videoludico. Veri e propri fenomeni di cultura pop che sono rimasti nella mente di tanti videogiocatori, ma anche punti di riferimento per i programmatori e gli sviluppatori che sono venuti successivamente, influenzando il loro lavoro e lo sviluppo dei videogiochi moderni. Una storia passata dai primi Pc, attraverso console come il Commodore 64, la SuperNintendo, l’Amiga fino alle rivoluzionarie Playstation, Wii e Xbox.

I giochi che hanno fatto la storia 

I giochi, nel tempo, sono passati dall’essere dei passatempi con grafiche basic in 2D fino a veri e propri capolavori digitali con trame complesse e grafiche iper realistiche. Ma quali sono i giochi che hanno fatto storia? Come non citare il padre di tutti i videogiochi: Pong. Un semplicissimo gioco che simulava una specie di tennis tavolo dalla grafica estremamente semplificata in bianco e nero. Sembra una sciocchezza ma parliamo comunque del 1972, praticamente la preistoria dei computer. Indimenticabile e fonte di notti insonni e di ore passate in sala giochi è Space Invaders, gioco avvincente con il giocatore che doveva distruggere alieni intenti a invadere la terra. Più semplice ma in realtà portato su qualsiasi piattaforma ludica esistita ed esistente è Tetris, uno dei giochi più giocati di tutti i tempi. Un puzzle game con blocchi di forme geometriche differenti che scorrono man mano sempre più veloci con l’aumentare dei livelli.

Mario e Luigi. Stop. Basta questo per descrivere uno dei giochi più iconici della storia. Super Mario Bros ha letteralmente rivoluzionato il design dei giochi con nuove grafiche, scenari variabili e una colonna sonora inconfondibile ancora oggi. Meno sereno e più votato alla distruzione era Doom. Una grafica incredibile da stanza a stanza, effetti realistici avanzati e una parte relativa al multiplayer, la prima della storia. Chi, nato negli anni ’70 e ’80 non ha mai visto la saga delle Ninja Turtles? Cartoni animati, film, fumetti e naturalmente un videogioco, anch’esso passato alla storia grazie all’incredibile successo di vendite. Non si può, poi, non citare Pac-Man, il labirinto e i suoi fantasmini restano ancora nei sogni di tutti.

Ci sono poi stati gli sport game come Virtua Striker e Sensible Soccer, i primi giochi di calcio realistici non solo durante la partita ma anche nella gestione dei campionati e della squadra da allenare. Ovviamente ci sono i due re del calcio, Pes (prima Winning Eleven) e Fifa che oggi hanno una qualità grafica per la quale è difficile distinguere tra realtà e gioco. Ma anche nel basket, prima della saga di “Nba” c’era un gioco che tutti volevano accaparrarsi, Nba Jam. Certo i giocatori potevano fare salti di 10 metri e spesso non esistevano falli, tiri liberi o punizioni. Ma era anche questo il bello.

Iconici sono stati anche i giochi picchiaduro con Virtua Fighter su tutti, il cui successo è dovuto alla grafica avanzata per l’epoca, poi seguito da Street Fighter, Tekken e tutti gli eredi di una categoria che ancora mette tanta passione.

I giochi con l’avvento dell’online

Con internet è ormai possibile fare di tutto, questo è evidente. E ovviamente anche il mondo dei giochi ne è stato influenzato portando i gamers sulle piattaforme online. Non parliamo solo dei mitici giochi prima sviluppati per pc e console, con grafiche incredibili, storie appassionanti e esperienze di gioco al limite della realtà. C’è un mondo, nel gaming, che rimane però ancora attaccato alla tradizione e ai giochi che si potevano fare solo fisicamente. Come i giochi di carte o quelli tipici dei casinò. Sono dei veri e propri evergreen che hanno avuto spazio da sempre nell’offerta di giochi per pc o console, si pensi ad esempio al classico solitario di Windows, un gioco semplice ma iconico. Per non parlare del poker, il quale ha avuto diverse rivisitazioni in chiave digitale. I siti che ripropongono casinò in formato virtuale hanno messo a punto persino delle promozioni specifiche chiamate Bonus Poker per gli appassionati del genere in tutte le sue varianti. Bonus che consentono sia di giocare contro l’intelligenza artificiale del computer che con persone provenienti da ogni parte del mondo e sedute virtualmente allo stesso tavolo. Lo stesso viene fatto anche per altri giochi tradizionali come la roulette o i vecchi cabinati da bar, riportati a nuova vita grazie alle slot digitali.

Sostieni il sito e il nostro canale Youtube con una piccola donazione, ogni gesto è importante!



Advertismentspot_imgspot_img

Articoli consigliati

Il successo dei supereroi nei videogiochi e nelle slot: le ragioni

I supereroi sono sempre stati una fonte di ispirazione...

Le nuove tendenze del gioco in Italia

Il mondo dei giochi si è completamente rivoluzionato in...

FIRE EMBLEM ENGAGE è il titolo giusto per INIZIARE

Dopo aver giocato a Fire Emblem Engage posso dire...

Xiaomi TV F2 in super sconto su Amazon

Da oggi fino al 31 Marzo, la line-up di...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here