Crimes of the Future – La performance del corpo

Abbiamo sempre amato l’arte in ogni sua forma: arte di strada, arte raffigurativa, insomma, arte di ogni tipo. In Crimes of the Future, David Cronenberg mette alla prova il corpo stesso come strumento performativo, usandolo come mezzo di comunicazione per comunicare al mondo un messaggio importante.

Crimes of the Future racconta la storia di Saul Tenser, un artista che usa il suo corpo per esibirsi. Aiutato dalla sua partner Caprice, ex chirurgo traumatologo, mette in scena delle performance in cui rimuove degli organi tumorali tramite operazioni chirurgiche. Quelle operazioni rappresentano la continua trasformazione del corpo, cioè una modifica costante di ogni parte di esso. Ma Crimes of the Future non è solo questo. È anche follia, desiderio di cambiare il mondo, evolversi. Tutte queste cose uniscono il film in una sola parola: significato. Ma cosa deve avere significato per la precisione? L’arte di continuare a modificare il corpo ha un significato. Se prendiamo ad esempio la body performance di Marina Abramovic, possiamo capire che anche mettendoci la faccia e tutto il corpo possiamo dare un significato all’arte.

La metamorfosi gioca un ruolo molto importante nel film, perchè ogni personaggio del film prova a cambiare il proprio corpo, a metterlo alla prova e a dare significato a tutto ciò. Saul Tenser rappresenta la figura dell’artista che vuole aggiungere sempre qualcosa di nuovo nelle sue performance, pur sembrando un artista di vecchia scuola.

Un nuovo elemento campeggia in questa nuova opera cronenberghiana: il tatuaggio. Il tatuaggio raffigura l’assunzione della forma degli organi, perchè in un certo senso lo domina, gli dà un’altra forma. Non è totalmente parassitario, però, possiamo anche considerarlo tale, perchè il tatuaggio toglie significato all’organo.

Il mondo non distingue più il vero dal falso, perfino nell’arte stessa. Ormai l’arte svuota e ricrea il corpo come se fosse una merce che non si riesce a distinguere dalla creazione. Perchè il mondo è molto più pericoloso ora che il dolore sembra essere scomparso. Quel sistema di allerta che era il dolore nel film non c’è più.

The Silent Corat

Andrea Varesi

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Iscriviti alla Newsletter

Articoli consigliati

I 3 Peggiori ROGUELIKE della Storia dei Videogiochi

Quali sono i 3 peggiori roguelike della storia dei...

I Migliori Mazzi Pool 1 MARVEL SNAP

Marvel Snap è un titolo di grande popolarità sia...

MikeShowSha e Pow3r evasione fiscale FINTA

Ciao! Oggi voglio parlare di una questione che ha...

I 5 migliori titoli di Zelda

La serie di Zelda è una delle più longeve...

I 5 migliori anime tratti da videogiochi

I videogiochi sono una fonte di ispirazione per molti...